La prevenzione e la tutela per le vittime di violenza di genere è una priorità

L’Assessore regionale all’ambiente e all’energia e candidata alle prossime elezioni regionali, Sara Vito, ha portato oggi il suo saluto a Gorizia alla Sala conferenze della Fondazione Carigo al convegno coordinato dal Prefetto di Gorizia: Interventi di prevenzione e di tutela per le donne vittime di violenza.

Vito ha sottolineato: “Riguardo al tema della violenza sulle donne è necessario partire dai giovani e continuare a sostenere il percorso culturale all'interno delle scuole e delle famiglie per sensibilizzare I ragazzi e le ragazze sul tema. In particolare è importante introdurre percorsi formativi dedicati all'educazione al rispetto che stimoli gli studenti ad un confronto su un argomento così importante. Numerose iniziative sono state realizzate dalla Regione per le scuole ed anche di concerto con i Comuni per sensibilizzare anche gli adulti su questa problematica. In questi anni abbiamo lavorato molto su tutti questi fronti e dobbiamo continuare a farlo. Ricordo che in Italia, solo dal 1996, lo stupro è stato considerato un reato contro la persona, quando prima invece lo era solo contro la morale. I Centri Antiviolenza sono, nella nostra Regione, una realtà preziosa e consolidata che l’Amministrazione regionale riconosce e sostiene in base alla propria normativa. In particolare in questa Legislatura a favore delle donne in uscita da situazioni di violenza l’Amministrazione regionale ha sostenuto il progetto Matelda attraverso la Direzione centrale Lavoro e Pari opportunità, concertato con i Centri antiviolenza e i Servizi sociali dei Comuni. “

L’Anniversario della Liberazione è il fondamento della nostra democrazia

L’Assessore regionale all’ambiente e all’energia, candidata del Pd alle prossime elezioni regionali, ha partecipato all’alzabandiera solenne a Gorizia per la commemorazione del 73/o anniversario della Liberazione.
“Oggi - ha ricordato Vito- celebriamo la Liberazione dal nazi-fascismo che con la Resistenza mostrò al mondo la volontà di riscatto degli italiani dopo anni di dittatura e di guerra. I valori della Resistenza sono vivi tra noi, perché le istituzioni democratiche sono nate dalla Liberazione e rappresentano il fondamento del nostro vivere democratico.
Vito ha sottolineato: “Ricordiamo che frutto della lotta antifascista contro la dittatura fu l’Italia democratica costruita sulla Costituzione. La mia generazione non ha vissuto il dramma della dittatura fascista, della guerra e l’impegno per la Liberazione, ma abbiamo avuto la fortuna di ascoltare la voce di chi ci ha raccontato quegli anni così difficili e vogliamo tramandare ai nostri figli questa memoria. Un popolo vive e si nutre del suo passato e dei suoi ricordi. Raccontare la storia vuol dire non solo ricostruire i fatti ma anche raccontare del dolore, dell’impegno difficile e sofferto di tanti e di tante che hanno permesso di ritrovare la libertà e la democrazia.”

Lo sport con il torneo delle nazioni consolida il valore dell’amicizia tra i popoli

Nella splendida cornice di Gradisca d’Isonzo, sempre protagonista e al centro dell’attenzione internazionale si è tenuta anche quest’anno la cerimonia di presentazione della manifestazione “Tornei delle Nazioni 2018, Trofeo Ottimax.
“Si tratta di un evento sportivo di grande valenza soprattutto perché ha per protagonisti i giovani che possono con il loro contributo rafforzare l'amicizia tra le genti". Così ha salutato l’Assessore all’ambiente Sara Vito, candidata alle prossime elezioni regionali, l’apertura della manifestazione tenutasi questa mattina presso il nuovo Teatro Comunale di Gradisca.

II congresso dell’associazione donatori volontari di sangue: il volontariato è risorsa preziosa e fondamentale per la nostra comunità

L’Assessore regionale all’ambiente e all’energia e candidata alle prossime elezioni regionali, Sara Vito, ha portato il saluto al II Congresso dell’Associazione Donatori Volontari di Sangue, FIDAS ISONTINA, tenutosi questa mattina a San Canzian d’Isonzo. Durante l’iniziativa presieduta dal Presidente, dott. Medeot, sono stati consegnato i riconoscimenti ai donatori particolarmente benemeriti.

Sara Vito ha evidenziato “In questa Legislatura la Regione ha riconosciuto il grande valore sociale dell'attività del volontariato, quale espressione di partecipazione, di solidarietà e di sussidiarietà. Esso è una risorsa preziosa e fondamentale per la comunità perché donare il sangue significa permettere a molte persone di vivere. La gratuità è il suo elemento essenziale e l’arricchimento per chi dona è solo interiore e consiste nell’aiuto offerto agli altri. Oggi rinnoviamo una nuova sfida culturale che mette al centro il valore e la dignità delle persone.”

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo