Cultura: Gorizia sugli scudi con la danza di Nid Platform

"Ospitare Nid Platform 2017 in Friuli Venezia Giulia Nid è sicuramente un grande risultato del quale dobbiamo essere orgogliosi. Attraverso questo evento, Gorizia sarà una vetrina importante per una disciplina amata come la danza, soprattutto nei confronti dei giovani, inoltre l'iniziativa rappresenta una grande opportunità per la città sia dal punto di vista culturale sia turistico".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale Sara Vito alla presentazione della quarta edizione della New Italian Dance (Nid) Platform in programma a Gorizia dal 19 al 22 ottobre 2017.

L'iniziativa, nata dalla collaborazione tra alcune realtà della distribuzione della danza, dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) e dagli enti locali, rappresenta una ormai consolidata vetrina della miglior danza italiana. Il progetto mette infatti in contatto le compagnie nazionali con il mercato e i professionisti italiani ed internazionali, dando visibilità alla scena italiana nel rispetto della pluralità di linguaggi e poetiche.


La rassegna prevede quattro giornate di rappresentazione con un totale di 17 spettacoli, non in contemporanea con la presenza per la prima volta di due spettacoli dedicati ad un pubblico di bambini e ragazzi. Integra il programma uno spettacolo ospite scelto tra i più rappresentativi del panorama italiano, la nuova produzione di Aterballetto composta da due coreografie firmate, rispettivamente, da Cristiana Morganti e Hofesh Shechter.

Gli spettacoli saranno ospitati in tre teatri goriziani (Giuseppe Verdi, Kulturni Dom e Kulturni Center Lojze Bratuž) e in uno spazio alternativo, il palazzo de Grazia. La manifestazione sconfinerà inoltre in Slovenia, grazie alla collaborazione con il teatro nazionale di Nova Gorica che ospiterà alcuni eventi. Il complesso museale di Santa Chiara sarà allestito in funzione di infopoint e quale sede di tavole rotonde e incontri tra artisti e operatori.

Saranno inoltre organizzati un workshop di social media storytelling con l'esperto di comunicazione Simone Pacini, dedicato a spettatori, studenti, blogger e operatori culturali, ma anche eventi di danza urbana nei punti più suggestivi della città, incontri tra artisti, commissari artistici e compagnie e una visita guidata della città.

Capofila dell'iniziativa è a.artisti associati-ente regionale teatrale del Friuli Venezia Giulia con partner di progetto il Mibact, la Regione, il Comune di Gorizia, la Camera di Commercio Venezia Giulia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e l'università degli Studi di Udine.

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

http://www.minambiente.it/

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/