Accettata la costituzione della Regione come parte civile al processo amianto quater

È un dovere morale essere al fianco delle vittime e chiedere giustizia
Oggi al Tribunale di Gorizia, l’Assessore regionale Sara Vito, ha partecipato alla seduta del processo amianto quater. La Regione ha presentato la richiesta di costituzione di parte civile che è stata accettata assieme a quelle richieste dai sindacati e dalle associazioni esposti amianto.
Sara Vito ha sottolineato: “La battaglia contro l’amianto è un dovere morale e la Regione anche in questo procedimento ha voluto costituirsi come parte civile, perché e importante essere al fianco delle vittime e chiedere giustizia. Quella degli esposti all’amianto è una tragedia che ha colpito a lungo ed in silenzio i nostri lavoratori, le loro famiglie e ancora oggi miete vittime. E’ doveroso fare ogni sforzo per mitigare le sofferenze, sostenere la ricerca per prevenire il rischio, rimuovere l’amianto da tutto il territorio e mettere in sicurezza i siti pericolosi. Questo è ciò che abbiamo fatto in questi anni e che vogliamo continuare a fare.”

Vito ha concluso: “Sul tema dell’amianto nella presente legislatura abbiamo realizzato importanti azioni concrete: dopo più di vent’anni abbiamo il nuovo Piano regionale amianto, sono stati erogati contributi per la rimozione dell’amianto a cittadini, imprese e Comuni, stiamo lavorando per il censimento di tutto l’amianto esistente, abbiamo realizzato attività di formazione e di informazione. Per prevenire e curare è importante potenziare il Centro Regionale Unico Amianto di Monfalcone e farlo diventare un esempio europeo. La battaglia contro l’amianto deve continuare e noi siamo in prima linea.”
Inoltre L’Amministrazione regionale ha già deciso con delibera di Giunta che le risorse riconosciute a titolo di provvisionale nei procedimenti, che ad oggi ammontano a totali 500 mila, debbano essere destinate alle azioni che la Regione mette in campo sul tema dell’amianto sia per la parte sanitaria che ambientale.

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo