Amianto: nuovo piano regionale tra bonifiche e prevenzione

"La Regione - ha esordito l'assessore all'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito, intervenendo a Monfalcone alla seconda e ultima giornata della 7. conferenza regionale sull'amianto - sta lavorando con grande determinazione per dare risposte concrete al problema dell'amianto, adottando un approccio innovativo e trasversale che dà importanza sia agli aspetti sanitari sia a quelli della prevenzione, ovvero alle bonifiche, allo smaltimento e alla rimozione dell'amianto".

"Le azioni che andremo ad attuare - ha aggiunto Vito - saranno contenute in modo organico nel nuovo piano regionale amianto che verrà adottato entro la fine di questa legislatura. Questo documento, in parte già operativo, tiene conto delle più recenti iniziative a livello nazionale e considera sia gli aspetti ambientali sia quelli sanitari ed informativi".

 

Per quanto riguarda gli aspetti ambientali, il piano seguirà un percorso orientato alla prevenzione attraverso un'efficacie pianificazione degli interventi di bonifica e la condivisione delle informazioni.

Tra le principali azioni previste, il completamento della mappatura delle superfici con amianto a partire dagli edifici pubblici e di pubblica utilità.

A tale proposito in regione verranno adottati idonei strumenti informatici, come la piattaforma Aram (Archivio regionale amianto) messa gratuitamente a disposizione di tutte le pubbliche amministrazioni, che consentirà di conoscere in dettaglio le aree con presenza di amianto e quelle già bonificate. In Aram ogni particella censita sarà abbinato ad un indice di degrado della struttura tramite il quale sarà possibile pianificare gli interventi di bonifica nelle aree a maggior rischio.

Per quanto riguarda gli interventi atti a favorire la bonifica e la rimozione, Vito ha ricordato che già da quest'anno sono a disposizione dei privati, delle imprese e dei Comuni 1,3 milioni di euro.

"Gli interventi di bonifica e rimozione attuati tramite i contributi regionali già stanziati - ha concluso l'assessore regionale all'Ambiente - sono solo l'inizio di una grande opera ambientale che continuerà nel tempo fino alla completa bonifica di tutto il territorio dalla presenza dell'amianto".

Il piano regionale amianto conterrà anche le linee guida per la microraccolta dell'amianto da parte dei Comuni e le linee di indirizzo per lo smaltimento in proprio. Saranno inserite anche delle specifiche norme per il potenziamento delle attività di Arpa, con la costituzione di un laboratorio specializzato nella valutazione delle fibre disperse in aria. Nel piano saranno infine inserite le specifiche per le attività di formazione (anche quelle dirette agli operatori di bonifica) e per quelle di informazione rivolte soprattutto alla popolazione.

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

http://www.minambiente.it/

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/