Adottato piano regionale tutela acque

La Regione ha adottato, su proposta dell'assessore all'Ambiente, il Piano regionale di tutela delle acque (Prta) e lo ha trasmesso al ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare e alla competente Autorità di bacino distrettuale. Parallelamente, la Regione ha dato applicazione alle misure di salvaguardia delle acque contenute nelle norme di attuazione del documento, che definisce tutti gli aspetti legati alla gestione idrica in Friuli Venezia Giulia.

Il Prta è lo strumento attraverso il quale la Regione individua gli interventi volti a garantire la tutela delle risorse idriche e la sostenibilità del loro sfruttamento in linea con le indicazioni dell'Unione europea. Il documento traccia un quadro dettagliato dello stato di qualità delle acque in Friuli Venezia Giulia e definisce la strategia per il raggiungimento degli obiettivi di qualità, attraverso un approccio che integra aspetti quantitativi (ad esempio il minimo deflusso vitale ed il risparmio idrico) con quelli di carattere qualitativo.

 

Nello specifico il Piano sancisce i criteri per l'utilizzazione delle acque pubbliche e per la delimitazione delle aree di salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano, sancisce la tutela delle aree di pertinenza dei corpi idrici. Il documento individua quindi gli agglomerati e gli interventi prioritari per il collettamento e la depurazione delle acque reflue urbane e gli scarichi provenienti da agglomerati superiori a 10.000 abitanti. Vengono quindi date precise indicazioni in merito alla revisione e all'adeguamento delle utilizzazioni, al deflusso minimo vitale (anche in casi specifici), alle limitazioni alle nuove derivazioni da corsi d'acqua superficiali.

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

http://www.minambiente.it/

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/